E’ più importante la forma o il contenuto?

A questa domanda credo ognuno di noi d’istinto risponda che il contenuto vince a mani basse!


Avrei mille detti da citare:

L’abito non fa il monaco, e… e……. ok adesso me ne ricordo solo uno (sfrutto la chiamata da casa).

Ma voi quando avete un appuntamento importante non vi fate belli? Per il nostro blog non è poi così diverso.

Anche se pubblichiamo quasi tutti i giorni e per noi è diventata routine, per il lettore, magari, potrebbe essere la prima volta che entra a casa nostra.
Direi che è meglio non farci trovare con il pigiama della nonna e i capelli appiccicaticci ed ammassati sulla fronte.

(Sarei tentata di inserire la mia immagine appena sveglia, ma non lo farò)

Io sostengo che la forma è importante almeno quanto il contenuto!
Vi garantisco che se vi impegnate tanto a s07crivere un buon pezzo, verrete premiati ancor più se seguirete alcune regole fondamentali.

Perchè i nostri lettori decidono di leggere l’intero articolo? Da cosa sono attratti?

Gli utenti del web, non si comportano casualmente, ma agiscono a seconda di stimoli ben precisi.

Le 5 cose da sapere sui vostri lettori

 

1. Le immagini catalizzano l’attenzione

Accompagnare il post con delle immagini, tanto meglio se accattivanti, è molto importante. Un articolo senza immagini è noioso, aiutano nella comprensione del testo e incoraggiano al proseguimento della lettura.
Le immagini ad esempio, possono anche essere screenshot di esempio, come commenti, tweet ecc, funzionano molto!

Non dimenticatevi l’immagine in evidenza, quando andrete a condividere il vostro articolo, questa giocherà un ruolo fondamentale. Sceglietela: originale e d’impatto.

2. Gli elementi nella parte superiore del sito attraggono maggiormente

Lo sguardo davanti al monitor segue nella maggior parte dei casi un iter preciso, si passa dal punto più alto della pagina (generalmente dove si trova il titolo), poi a scendere nell’area sottostante, di solito da sinistra a destra (varia ovviamente nei paesi dove la scrittura è opposta).
E’ bene quindi inserire il contenuto che ci interessa principalmente nella parte superiore del testo evidenziando la frase concettuale che sta alla base dell’argomento trattato.
Ricordiamoci che l’osservatore predilige la parte centrale dello schermo e non quella laterale.

 

3. I paragrafi corti hanno maggior successo

Una delle sfide maggiori per un blogger è quella di mantenere l’attenzione del lettore senza farlo scappar via. L’utente, spesso di corsa preferisce, testi brevi, chiari e di facile lettura.
Suddividete l’articolo in paragrafi e punti elencati, utilizzate la formattazione del testo per evidenziare ciò che è più importante.
Se è stato inserito l’editor, credetemi, non è perché avanzava spazio!

 

 

4. Le informazioni già note aiutano la comprensione

Se riesco ad associare le informazioni che sto leggendo a quelle che ho memorizzato in precedenza, sarà più semplice comprenderle. Il lettore quindi viene gratificato se associa una nuova notizia a un qualcosa che già conosce.
A tal proposito sono utilissimi rimandi ad articoli che hanno avuto più successo (anche non nostri) debitamente linkati, che appariranno di un colore diverso dal resto del testo e quindi ravviveranno l’attenzione.

 

5. Non tutti distinguono i colori

Una delle regole generali, è quella di immedesimarsi nel lettore, immaginarsi i loro interessi ma anche le loro difficoltà. Ad esempio esistono molte tipologie di cecità ai colori, in particolare la distinzione fra i rossi, i gialli e i verdi. Molte persone hanno di questi disturbi: è bene utilizzare non troppi colori, preferibilmente due, magari molto diversi tra loro anche di intensità e luminosità per facilitarne la distinzione.

Utilizzate già queste tecniche?!
A voi la parola !

 

Fonte immagini